Annullata dalla Corte di Arbitrato dello Sport di Losanna la sospensione della Federazione Judo iraniana

La questione è di competenza della Federazione Judo Internazionale (IFJ)


Annullata dalla Corte di Arbitrato dello Sport di Losanna la sospensione della Federazione Judo iraniana

Il CAS ha emesso il Lodo Arbitrale che ha visto coinvolte la Federazione di Judo della Repubblica Islamica dell'Iran (IRI JF) e la Federazione Internazionale di Judo (IJF) annullando la decisione della Commissione Disciplinare IJF che sospendeva la federazione judo iraniana a tempo indeterminato da tutte le competizioni, dalle attività amministrative e sociali organizzate o autorizzate dall'IJF. La decisione era sta presa a seguito di un'indagine iniziata nel corso dei Campionati del Mondo del 2019, ipotizzando che la federazione iraniana avesse fatto pressioni sul judoka iraniano Saied Mollaei affinche si ritirasse dalla competizione per evitare il combattimento con un judoka israeliano.

La IRI JF ha presentato ricorso contro la decisione della IJF che prevedeva la sospensione a tempo indeterminato "fino a quando la Federazione Iraniana di Judo non darà forti garanzie e dimostrerà che rispetterà gli Statuti IJF e accetterà che i loro atleti combattano contro gli atleti israeliani".

Il CAS ha quindi stabilito che l'I.R.I. JF ha commesso gravi violazioni delle regole IJF e che dovrebbero essere imposte sanzioni conformi ai regolamenti IJF.  Tuttavia,ha concluso che il tipo di sanzione (sospensione illimitata) imposta nella decisione impugnata del 22 ottobre 2019 non aveva base giuridica nei regolamenti IJF. Di conseguenza, il Collegio ha accolto parzialmente il ricorso e ha annullato la decisione presa dalla Commissione disciplinare IJF il 22 ottobre 2019. La questione è stata rinviata alla Commissione disciplinare IJF per le sue eventuali ulteriori decisioni.

Desideri unirti al nostro team?